HomeAttualitàPoltrone Frau restaurate e donate da Ponzini alla Nino Bixio. La consegna...

Poltrone Frau restaurate e donate da Ponzini alla Nino Bixio. La consegna di Franco Ponzini al pres. Molinaroli

Carlo Ponzini Group e la Società Canottieri Nino Bixio consolidano il proprio legame con il territorio, attraverso una partnership nata nel 1987 dalla volontà di Carlo Ponzini e portata avanti dal figlio Franco.
Una collaborazione che ha radici lontane e che viene rinnovata grazie all’iniziativa resa pubblica domenica 17 dicembre presso lo showroom di via Genova.
NUOVI COLORI PER LE 10 POLTRONCINE FRAU A Franco Ponzini il compito di spiegare come é nata l’idea di fare ancora qualcosa per la Nino Bixio, un contributo nato da una chiaccherata con il presidente Molinaroli e reso concreto in poco tempo. Dieci
poltrone della Nino Bixio firmate Poltrona Frau SpA, completamente restaurate, sono state consegnate al presidente Paolo Molinaroli e al consiglio amministrativo della storica società sportiva piacentina. Stile unico e inconfondibile, a distanza di tanti anni, le poltrone Frau che arredavano il bar della sede sono state tutte rigenerate con nuovi colori. Tinte raffinate e più moderne che contribuiranno a dare un look più attuale e accogliente.
NUOVA VITA PER LA NINO BIXIO Non solo ristrutturazione e donazione delle poltrone. Franco Ponzini, a margine della presentazione, ha annunciato di essere tornato a frequentare la Nino con la sua famiglia e con alcuni amici. Un modo anche questo per contribuire a far rivivere questo luogo della città legato al fiume, allo sport, al divertimento e a tanti ricordi di vita piacentina. “Dobbiamo puntare anche su questo- ha ricordato il pres. Molinaroli- sul fatto che famiglie con bambini tornino a frequentare la Nino Bixio assicurandole un futuro. Sono grato a Carlo e a Franco Ponzini per la loro donazione- ha concluso Molinaroli-gesti come questi fanno bene e vanno sempre ringraziati”
Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Articoli Recenti

Ultimi Commenti