HomeAttualitàFESTA PER LA NULLITÀ DEL CONTRATTO DEL PARCHEGGIO INTERRATO

FESTA PER LA NULLITÀ DEL CONTRATTO DEL PARCHEGGIO INTERRATO

Non tutto il male vien per nuocere anzi, forse è un segno del destino. Questo pensano i tanti piacentini che da molti anni si battono contro la costruzione di un parcheggio interrato in Piazza Cittadella.
Per le note vicende sulla falsa fideiussione a garanzia dei lavori, tutto è fermo e, si spera, vanificato. Chi governa la città pare non intenda andare fino in fondo per affrontare l’argomento in ogni suo aspetto mentre sarebbe questo l’unico modo per fare davvero chiarezza, rendere trasparente l’iter burocratico -amministrativo, individuare i colpevoli e rivedere tutto alla luce di una seria assunzione di responsabilità politica che tenga conto di quella “svolta green” diventata un mantra nella cui ottica si dovrebbe disincentivare l’uso delle auto (non portarle fino in centro) e si dovrebbero salvare tutti gli alberi possibili. In questa logica, per salvare verde, ambiente e buon senso, con mille iniziative si sono sempre mossi cittadini e associazioni mai ascoltati però da chiunque governasse Piacenza.

Ora l’inghippo legale e il destino hanno costretto al tanto agognato Stop e si spera che sia per sempre. Stop allo stravolgimento di una Piazza alla quale i piacentini sono affezionati, Stop a rumori, polvere, macerie, inquinamento, Stop al mettere a rischio la staticità dei palazzi intorno, Stop alla sparizione del verde. Un collettivo respiro di sollievo che diventerà festa venerdì 7 giugno a partire dalle ore 17,30.

Screenshot

Nel corso dell’evento organizzato dal Laboratorio Popolare della Cultura e dell’Arte, parteciperanno vari artisti tra cui il noto jazzista Gianni Azzali che si esibirà al saxofono, Luca Casana musicista classico suonerà il violino, Francesco Bonomini all’organetto diatonico suonerà musiche folkloristiche e popolari, Angelo Continii eseguirà musica sperimentale. Dopo tante manifestazioni di cittadini preoccupati, finalmente un raduno di speranza e allegria per lo scampato pericolo. Sarà gioia vera però solo quando il Comune deciderà di rinunciare definitivamente al progetto recuperando così la stima e la riconoscenza di tutti coloro, e sono moltissimi, che hanno a cuore questa piazza e vogliono salvarla.

Bruna Milani

ARTICOLI CONSIGLIATI

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Articoli Recenti

Ultimi Commenti