HomeAttualitàNuovo look per la Ricci Oddi. Veneziani "A breve una grande mostra...

Nuovo look per la Ricci Oddi. Veneziani “A breve una grande mostra come quella del Klimt”

Ci sono anche un “grazie” e un “complimenti” tra le parole chiave per la Galleria Ricci Oddi espresse nella conferenza stampa di oggi. Un complessivo plauso ai primi segni concreti di rinnovamento della storica Galleria piacentina, sull’onda dei recenti cambiamenti allo Statuto.

Nuova vita dunque per uno spazio d’arte moderna che da decenni aspetta uno svecchiamento deciso e un’operazione efficace di marketing e promozione. Tra gli elementi di rinnovamento, oggetto della conferenza stampa durata circa un’ora, anche il logo e il nuovo sito.

Tre archi e il Salone d’Onore. Il tratto grafico ideato dall’agenzia di comunicazione di Pesaro Ma.design per il logo si rifà all’architettura dell’edificio. Uno spazio, unico caso in Italia, commissionato appositamente da Ricci Oddi all’arch. Giulio Arata per ospitare la sua collezione, a vantaggio e nelle disponibilità di tutta la comunità piacentina.

Oltre al logo, che siglerà tutta la comunicazione e i gadget firmati Ricci Oddi, é pronto anche il nuovo sito, in attesa di completarlo con aspetti di trasparenza, tra cui, si vedrà come, anche il nuovo statuto.

” Pronti ad uscire dal MedioEvo” dunque, come ricordato dal presidente Jacopo Veneziani Pronta la vetrina indispensabile per lanciare la Galleria con tutti gli strumenti necessari a renderla visibile e fruibile. Nuova veste grafica per il sito, con immagini realizzate anche con drone e mezzi cinematografici, ma nuova disposizione e valorizzazione anche per i contenuti. La storia della Galleria, una selezione di opere che potrebbe essere ciclicamente rinnovata, le info utili relative ad eventi e mostre ma anche per chi volesse sostenere e investire nella Galleria, il tutto con una fruizione veloce da diversi devices, in doppia lingua italiano/inglese e con stile di scrittura snello, come richiesto dai tempi del web.

E non mancheranno oggetti di merchandising museale – tazze, quaderni, magneti, borse– proposti on line o in un futuro bookshop; il tutto sostenuto dalla Banca di Piacenza e dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, anche oggi presenti alla conferenza stampa, con i presidenti Giuseppe Nenna e Roberto Reggi, entrambi convinti del valore dell’iniziativa e dell’importanza del fare rete anche in termini di cultura.

Una Galleria, la Ricci Oddi, che dunque guarda al futuro e che, assicura il presidente Veneziani “presenterà a breve una nuova mostra di livello, come quella del Klimt”. Aspettando nuovi investitori e nuove idee.

 

 

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti

Gilberto on GATTO, AMORE MIO !
Igino è Mietta on GATTO, AMORE MIO !
Simona Maffini on GATTO, AMORE MIO !
Angela on GATTO, AMORE MIO !