HomeAttualitàMusica, prosa, danza. E' ricca di appuntamenti la nuova stagione del Teatro...

Musica, prosa, danza. E’ ricca di appuntamenti la nuova stagione del Teatro di Grazzano Visconti

“Dopo un lungo periodo di chiusura, la Famiglia Visconti di Modrone è felice di poter rialzare di nuovo il sipario del Teatro di Grazzano Visconti: le sue porte riapriranno non solo ai turisti, ma soprattutto alla Valnure e a tutto il territorio piacentino, portando nuova linfa nel panorama culturale, con un ricco programma curato dalla compagnia ChezActors.

Ci auguriamo che quest’anno rappresenti l’inizio di un lungo percorso, che andrà ad arricchirsi di nuove proposte di stagione in stagione.”

Con queste parole la famiglia Visconti di Modrone augurava l’anno scorso una felice apertura del Teatro di Grazzano Visconti.

La scorsa stagione curata dalla compagnia ChezActors è stata ricca e fortunata e permetterà un nuovo programma nella primavera- estate e nell’autunno 2024

Avere  un nuovo  teatro a Grazzano Visconti, alle porte della Val Nure, significa dare nuove possibilità culturali e turistiche a tutto il territorio creando  un progetto di rete culturale che parte dalla collaborazione- formatasi appositamente per la gestione di questo nuovo luogo di cultura- della famiglia Visconti di Modrone con i gruppi teatrali ChezActors, PKD e il Teatro Trieste 34.

 

 La stagione GOTHICA “BAROQUE” 2024

Organizzata da ChezActors in prima linea e PKD  proporrà eventi multidisciplinari, spettacoli teatrali, concerti, spettacoli di danza e momenti di formazione all’interno del teatro di Grazzano Visconti, rispondendo alla mission di ChezActors e ai suoi collaboratori  di promuovere il teatro le arti e la cultura come elemento di coesione sociale, soprattutto tra i giovani.

Direzione Artistica Carolina Migli Bateson

Direzione tecnica Mattia Fragassi

Consulenza Filippo Arcelloni

Accoglienza e sala Mylène Devaud

STAGIONE 2024

Primavera -Estate

La tematica della prima parte della stagione verterà sul Barocco ed arriverà fino alla fine del 1700 con autori del periodo o che si sono ispirati ad esso, gli spettacoli e gli eventi saranno proposti sia da ChezActors che da altre realtà.

Si consolida  il rapporto creativo con Accademia di danza Domenichino da Piacenza e Centro culturale Italo tedesco-Istituto Goethe, ma avremo anche compagnie e artisti ospiti nuovi

Autunno

Francesca Picci scriverà in residenza una pièce che parte dalla storia di Aloisa, per poi utilizzarla come pretesto per parlare di educazione ai sentimenti.

Roberto Mussapi, importantissimo autore e poeta italiano contemporaneo, ci darà la possibilità  di esplorare e riprendere un suo testo iconico con l’attrice Alice Robbi.

Avremo anche la prima  europea di  un monologo con l’attrice Irene Urcioli.

All’interno della stagione GOTHICA 2024

vi sono percorsi teatrali, letterari, musicali, di danza e movimento e percorsi di formazione, con spettacoli fruibili da un pubblico vasto ed eterogeneo.

Gli spettacoli proposti variano dal teatro alla musica alla danza e ci sarà anche un percorso formativo per i più piccoli.

Non mancherà il galà di poesia e una mostra personale di pittura.

I  momenti di studio spazieranno dall’ENGLISH THEATRE CAMP a Giugno per i più piccoli e le residenze artistiche nel mese di luglio, con una collaborazione a distanza tra la compagnia ed alcuni insegnanti internazionali.

PROGRAMMA

DOMENICA 14 APRILE h 18:30

Concerto d’apertura

“Le Stagioni ”  di Antonio Vivaldi

il famoso concerto sarà proposto integrando i sonetti scritti appositamente per la Pièce.

Coordinato dalla Maestra Chiara Pavesi l’ensemble è formato da giovani musicisti diplomati al conservatorio G. Nicolini di Piacenza.

 

SABATO 20 E DOMENICA 21 aprile h 20:30

“AMLETO/ALFREDO” 🔴

Ispirato ad Amleto di Shakespeare a

Rosencrantz e Guildenstern di W.S. Gilbert, il famoso drammaturgo inglese noto soprattutto per il suo lavoro con Arthur Sullivan nelle Savoy Operas.

L’opera è una riscrittura che mette in luce i vari personaggi minori di Amleto che cercano di capire cosa sta succedendo alla corte di Danimarca e perché Amleto si comporta in modo così strano. La riscrittura prende in esame tutti i personaggi, tra i quali  il fantasma del padre di Amleto, Ofelia e Polonio, le guardie i becchini, le dame di corte Rosencrantz e Guildenstern e gli attori.

Lo spettacolo con gli attori di ChezActors under 35  si ispira ad Amleto, ma anche a Rosencrantz e Guildenstern di Gilbert. La pièce verte sulla dicotomia realtà – finzione.

Regia Carolina Migli e Mattia Fragassi

 

SABATO 27 APRILE  H 18:30

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE

una composizione di Felix Mendelssohn Bartholdy; sono le musiche di scena per l’omonima commedia shakespeariana.

Qui nella versione per il pianoforte: a quattro mani si esibiranno le pianiste Paola del Giudice e Maria Grazia Petrali. Si intervallano le parti dell’opera di prosa del Bardo lette da Carolina Migli e dai bambini del corso di teatro dell’Accademia di danza Domenichino da Piacenza.

 

DOMENICA 5 MAGGIO h 18:30

IL SERVO E IL PADRONE 🟢🔴

Il servo e il padrone prende spunto, smonta e rimonta JACQUES IL FATALISTA E IL SUO PADRONE scritto da Denis Diderot ed edito nel 1796. Il tema principale del romanzo è il rapporto tra il valletto Jacques e il suo padrone, che rimane per tutta la storia senza nome. Il pensiero chiave di Jacques è che tutto ciò che accade quaggiù, nel bene e nel male, è stato deciso e scritto dall’alto. In un grande rotolo che si srotola piano piano. Tuttavia, la storia di Jacques è continuamente interrotta da altri personaggi e da varie disavventure. Come la vita. Quanto ci parla ancora nel mondo di oggi, così frammentato, la storia di Jacques e del suo padrone?

Lo spettacolo è un debutto proposto da IVDL Teatro e Nahìa APS

drammaturgia, regia e interpretazione Paolo Zaccaria e Niccolò Curradi

VENERDÌ 10 e SABATO 11 MAGGIO h 20:30

“Révolution” 🔴

Spettacolo teatrale sulla presa della Bastiglia Ispirato alle pièce “Al Pappagallo Verde” di Arthur Schnitzler, “la morte di Danton ”di Georg Büchner e testimonianze del 14 luglio 1789.

Proposto da ChezActors.

Domenica 19  Maggio  h 18:30

VIAGGIO IN ITALIA🔴🟢

di Johann Wolfgang Goethe

Concerto-spettacolo  di arpa del maestro Lorenzo Montenz.

Intervallato con parti del testo lette da Carolina Migli Bateson.

Evento In collaborazione con il Centro Culturale Italo tedesco e Istituto Goethe.

Da SABATO 25 MAGGIO A DOMENICA 2 GIUGNO 

“CAPRICCIO”

Silvia Rastelli art

Mostra personale di Silvia Rastelli

Vernissage Sabato 25 h 18:30

Finissage Domenica 2 Giugno h 18:30 con performance di danza.

 DOMENICA 9 Giugno H 18:30

“Le danze di Elisabetta I” 

Proposto dal gruppo coreutico Synchronia

Una kermesse di danze elisabettiane in costume d’epoca e musica dal vivo.

Sab 15 GIUGNO h 20:30  e Dom 16 h:18:30

“BAROQUE”

Spettacolo di danza classica e contemporanea con le danzatrici dell’Accademia Domenichino da Piacenza.

Coreografie originali di Michela Arcelli ed Elisabetta Rossi

Dom 30 Giugno dalle h 16

Galà di Poesia

Diretto da Edoardo Callegari

Poeta e dramaturg

La stagione estiva termina con l’appuntamento annuale di poesia accompagnata da musica classica ed elettronica dal vivo.

Il Galà apre dalle 16 fino alle h 20. Il Galà è composto da quattro proposte. Una ad ogni ora.

 

ENGLISH CAMP 

Percorso di formazione teatrale e artistica in lingua INGLESE

Per ragazzi dai 7 ai 12 anni

Dal 10 al 14 e dal 17 al 21

Una settimana intensiva di attività artistiche in lingua inglese, dal lunedì al venerdì con spettacolo finale alle 20:30 del venerdì.

Per i prezzi e informazioni contattare chezactors@gmail.com

RESIDENZE

Per le residenze artistiche avremo un ensemble diretto da Luka Moncaleano

Una collaborazione con Maestri teatrali da LOYOLA UNIVERSITY Chicago e GLOBAL HIVE

Per quanto riguarda la stagione autunnale piena di sorprese ci riaggiorneremo a settembre con gli artisti e drammaturghi ospiti e con la nuova grafica.

COME SOSTENERE L’ASSOCIAZIONE

È possibile manifestare il proprio sostegno

Facendo una donazione al momento sella visita del teatro.

Associandosi a ChezActors e al Circolo Culturale ChezArt.

CONTATTI

teatro@grazzanovisconti.com

chezactors@gmail.com

Luchino Visconti

Luchino Visconti di Modrone, figlio del Duca Giuseppe Visconti di Modrone e di Donna Carla Erba è colui che più ha ereditato il gusto dell’arte del padre e della madre.

Regista illuminato, rivelatore di nuove forme teatrali, scopritore di giovani artisti, Luchino divenne uno degli uomini di cinema e teatro costantemente sotto le luci della ribalta mondiale. I suoi film e le sue regie teatrali nella lirica, nella prosa e nel balletto costituiscono opere di riferimento nella storia dello spettacolo

Per la sua attività di regista cinematografico e teatrale e per le sue sceneggiature, è considerato uno dei più importanti artisti e uomini di cultura del XX secolo. Ritenuto uno dei padri del neorealismo italiano, ha diretto numerosi film a carattere storico, dove l’estrema cura delle ambientazioni e le ricostruzioni sceniche sono state ammirate e imitate da intere generazioni di registi.

Il teatro

Il teatro fu una delle grandi passioni del Duca Giuseppe Visconti e nel borgo non poteva quindi mancare la sala teatrale.

La soluzione fu trovata trasformando un esistente caseggiato utilizzato come deposito del carbone per la linea tramviaria che fino al 1916 aveva attraversato l’abitato.

La struttura fu ampliata nel 1948 con l’aggiunta di un corpo di fabbrica sul fronte occidentale. A fianco dell’entrata dell’edificio, negli anni cinquanta, furono collocate le statue di Apollo e Venere a sottolineare la funzione ludica ed evasiva del luogo.

L’interno comprende un atrio d’ingresso, la platea, il palcoscenico e il palco d’onore in posizione elevata rispetto alla platea.

Questa piccola sala ospitò le sceneggiature del Duca Giuseppe che molti anni prima, fondò a Milano la “Compagnia del Teatro di Milano” e le prime esperienze teatrali adolescenziali del figlio Luchino Visconti.

ChezActors

ChezActors è un gruppo teatrale costola del circolo culturale ChezArt di Via Taverna, con sede nel centro storico di Piacenza. Fortemente voluto da PierCesare Licini, sotto la guida di Carolina Migli Bateson, il gruppo comincia a studiare nel circolo culturale per poi cominciare una veloce e proficua collaborazione con molti altri enti ed associazioni del territorio piacentino quali, Venerdì Piacentini,  Natale in centro, Associazione ICON, Coming Out , Aism sezione Piacenza, PKD, Imperfect Speakers, Accademia di danza Domenichino da Piacenza, TeatroTrieste34, Concorso Giana Anguissola, Satiri di storie festival.  Il gruppo lavora a livello internazionale in partnership con Global Hive Labs (Chicago)  e Bouchewhacked (Vancouver) Aurora University (Michigan).

Importanti collaborazioni con Canada Council of the Arts, British art council, Signdance company. IL gruppo ha partecipato ad Estate Farnese, Faestina Lente, Bando’ 900 della Regione Emilia-Romagna.

La mission del gruppo è Il teatro per tutti, senza barriere di alcun genere, dove le differenze- geografiche, fisiche, anagrafiche, di genere, di religione, economiche- diventano fonte continua di ispirazione.

 

 

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti