HomeAttualitàIl Chococaffé riparte da piazza Cavalli. Caffé Gambrinus, cioccolato e dehors in...

Il Chococaffé riparte da piazza Cavalli. Caffé Gambrinus, cioccolato e dehors in piazzetta San Francesco

Al via da oggi la nuova avventura di Chococaffé, la caffetteria/cioccolateria di Ezio d’Aquila ora in Piazza Cavalli in uno spazio del tutto rinnovato. Due piani, come in via Cavour, vecchia sede, la proposta di  Chococaffé viene potenziata e ulteriormente sviluppata alla luce di nuovi spazi. Una location prestigiosa, con vista su Piazza Cavalli e con la possibilità di un dehors unico per la sua posizione. Non appena il progetto esterno sarà realizzabile infatti, verranno collocati tavolini e sedute a pochi metri dalla basilica di San Francesco, in un angolo delizioso del centro di Piacenza.

Curati anche gli interni e soprattutto le proposte per i clienti. Si punta soprattutto sul caffé, con una miscela particolare del celebre Caffé Gambrinus di Napoli e con la macchina a leva che garantisce una qualità altissima di ciò che finisce in tazzina. Restano il reparto dedicato ai macarons, per i quali il locale é famoso, e un’ampio assortimento di cioccolato servito in tazza in varie versioni o venduto in confezioni diverse per un regalo o per gli amanti del genere.

Piccola cucina e molto altro, fanno di questo locale una sicura attrazione. Collocato accanto allo storico Dado Bar, il Chococaffé si propone come un’alternativa che attrae comunque clienti a vantaggio anche dei colleghi. Per tante attività che chiudono, soprattutto in centro a Piacenza, finalmente una che riparte, con nuove idee, rilanciando e investendo ancora su sé stessa ma anche sulla città.

Le foto del nuovo locale sono di Alessandro Bersani

 

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti