HomeAttualitàI POETI E LA LUNA. NOTTE DI POESIA, ARTE, STORIA E SCIENZA...

I POETI E LA LUNA. NOTTE DI POESIA, ARTE, STORIA E SCIENZA SABATO 20 LUGLIO ALLA GALLERIA ALBERONI

Sabato prossimo 20 luglio, nel 50° anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna, Opera Pia Alberoni e Piccolo Museo della Poesia propongono alla città una notte evento tra poesia, arte, storia e scienza.

La serata è composta di 3 momenti

Si inizia alle ore 20 con una visita guidata speciale intitolata Tra arte, storia, libri e astronomia, itinerario alla scoperta del patrimonio storico, artistico, scientifico e librario del Collegio Alberoni.

Il percorso porterà attraverso la sala degli Arazzi, l’appartamento del Cardinale la Biblioteca monumentale e permetterà di salire alla torretta degli Osservatori per visionare il più antico Osservatorio astronomico del Collegio.

Il percorso permetterà di apprezzare anche il prezioso volume di Galileo Galilei intitolato Istoria e dimostrazioni intorno alle macchie solari.

Ingresso ridottissimo €. 3,50 – (Ingresso gratuito per i poeti iscritti al reading)

Alle ore 21, nella suggestiva cornice del grande Parco del Collegio Alberoni, avrà inizio la Fiaccolata poetica, per poeti e pubblico.
Ogni poeta iscritto potrà leggere una sua poesia e una poesia di un altro poeta, dedicate alla Luna.

Partecipazione gratuita

Alle ore 22.30, al termine del reading poetico, si terrà la visita guidata alla Specola astronomica alberoniana, uno dei rari esemplari italiani di Osservatorio Astronomico della seconda metà del XIX secolo.

Partecipazione gratuita

La Specola alberoniana è piccolo e splendido edificio, rappresenta un unicum in Italia, e un gioiello per la città di Piacenza; è infatti uno dei pochissimi osservatori autonomi, cioè uno dei pochi edifici, di fine Ottocento, costruito con la sola ed esclusiva funzione di osservatorio e studio della sfera celeste.

La Specola, fu edificata nel 1882 per iniziativa di Giovan Battista Manzi (1831-1912), per potervi collocare il prezioso telescopio rifrattore di Merz di 13 cm di diametro, che non poteva essere collocato nel primo e più antico Osservatorio. Il telescopio è attualmente in restauro.

Le guide del Collegio racconteranno l’interessante storia dell’osservazione del cielo al Collegio Alberoni condotta tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento e condurranno all’interno di questa splendida architettura; attraverso una bellissima e stretta scala a chiocciola, s’approderà al primo piano della stessa per osservare la cupola girevole.

Leopardi, il poeta della luna per eccellenza, si sarebbe detto d’accordo, se il nucleo della sua analisi per definire la triste peculiarità dell’essere umano, ha consistito nella metafora di un traguardo che si ridefinisce di continuo, spostandosi in avanti, ogni qual volta una meta viene raggiunta. Dunque fino a quel 20 luglio la luna è stata la depositaria dei sogni, da quel giorno in avanti è stata il pungolo per nuove sfide. Forse due declinazioni liriche differenti ma sempre in grado di stuzzicare la poiesi dell’uomo.

Nasce da queste considerazioni l’idea di solennizzare il giorno dell’allunaggio, tenendo assieme poesia e scienza, in una eccelsa cornice artistica. Per dimostrare una volta di più che quella presunta dicotomia tra tensione artistica e ambito scientifico non solo non sussiste ma è fuorviante. Opera Pia Alberoni e Piccolo Museo della Poesia, assieme, e nel luogo decisamente più consono, hanno deciso di dimostrarlo, architettando una serata estremamente affascinante in cui la luna si riveli persino attraverso il suo ascoso lato, stimolando visione e ascolto, bellezza e raziocinio. Ecco in sintesi il ricco programma della serata.

Il programma

Galleria Alberoni, ore 20

Tra arte, storia, libri e astronomia

Visita guidata speciale alla scoperta del patrimonio storico, artistico, scientifico e librario del Collegio Alberoni.
Ingresso ridottissimo €. 3,50 – (Ingresso gratuito per i poeti iscritti al reading)

Parco del Collegio Alberoni, ore 21

Fiaccolata poetica – Reading

Ogni poeta iscritto potrà leggere una sua poesia e una poesia di un altro poeta, entrambe dedicate alla Luna. Si richiede che ciascun poeta si doti di una fiaccola elettrica.
Ingresso gratuito

Parco del Collegio Alberoni, ore 22,30

La Specola astronomica alberoniana

Visita guidata a uno dei rari esemplari italiani di Osservatorio Astronomico autonomo della seconda metà del XIX secolo.

Ingresso gratuito

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti