HomeAttualitàFestival del Cinema in Pellicola. Tre film d’autore con proiezioni in 35mm

Festival del Cinema in Pellicola. Tre film d’autore con proiezioni in 35mm

Nei giorni 12, 13 e 14 ottobre 2023 prende il via la prima imperdibile edizione del Festival del Cinema in Pellicola, evento organizzato e ideato da Giorgio Leopardi con l’Associazione culturale da lui presieduta, I.N. Artists (International Network of Artists), con il sostegno di Banca di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Camera di Commercio dell’Emilia, il patrocinio del Comune di Piacenza e della Provincia di Piacenza.

 

“Dal 12 al 14 ottobre la nostra città – dichiara Domenico Capra, vicepresidente della Banca di Piacenza – sarà protagonista di un evento che intende rinsaldare il legame tra il cinema italiano e il pubblico, offrendo l’occasione di ospitare nel palazzo di rappresentanza della nostra banca grandi nomi dello spettacolo. Come Istituto di credito locale siamo lieti di aver reso possibile la realizzazione di questo Festival, coinvolgendo anche Fondazione di Piacenza e Vigevano e Camera di Commercio”.

 

Tre film d’autore per tre appuntamenti e una vera Festa del Cinema, con proiezioni a ingresso gratuito ed eventi collaterali, all’insegna dell’incontro e della condivisione.

Protagonista un proiettore 35mm della collezione privata di Paolo Truffelli (commercialista piacentino e sindaco della Banca di Piacenza, appassionato di cinema, scomparso da poco), che trasformerà lo storico Palazzo Galli, ora PalaBancaEventi, in un inedito “Cineforum”.

 

Giorgio Leopardi, non ha bisogno di presentazioni non solo per aver realizzato film di grande successo popolare e di critica (Storia di ragazzi e di ragazze, Bix, Magnificat di Pupi Avati, Stregati, Caruso Pascoski di padre polacco, Willy Signori e vengo da lontano di Francesco Nuti, Benvenuti in casa Gori, Belle al bar e Ivo il tardivo di Alessandro Benvenuti, Mortacci di Sergio Citti, Musica per vecchi animali di Umberto Angelucci e Stefano Benni, Il lungo silenzio di Margarethe von Trotta, Maniaci sentimentali di Simona Izzo, Albergo Roma di Ugo Chiti, Hotel paura di Renato De Maria), ma anche per aver promosso la cultura cinematografica come illuminato esercente.

 

La prima edizione del Festival in Pellicola è una dichiarazione d’amore del produttore alla sua città: l’evento, abbattendo qualunque barriera o passerella, privilegia la dimensione umana e l’interazione tra i protagonisti del piccolo e del grande schermo, mettendo al centro il dialogo attraverso incontri e momenti di convivialità.

Leopardi ha scelto tra i film da lui prodotti, provenienti dalla Cineteca Italiana di Milano: Willy Signori e vengo da lontano (1989), in ricordo di Francesco Nuti, Albergo Roma di Ugo Chiti (1996) e Bix di Pupi Avati (1991).

 

“Senza Giorgio Leopardi tutto questo non sarebbe possibile. Il Festival esplora un aspetto importante del Cinema, ovvero la possibilità di dare spazio al dietro le quinte, che è sempre di grande interesse. Sono certo che questa manifestazione non potrà che crescere, fornendo l’occasione di ritrovare un legame tra il cinema e il pubblico generalista, creando nuove opportunità di crescita culturale ed economica. Ho dato con grande piacere la mia disponibilità conclude il direttore artistico Steve Della Casa proprio perché credo fortemente nell’importante possibilità di discutere insieme di un film dialogando con i protagonisti, i registi i produttori. Un grazie particolare all’amico Giorgio che ne è il motore assolutamente insostituibile”.

 Le proiezioni saranno l’occasione per raccontare aneddoti e retroscena, per voce degli stessi protagonisti:

Tra i tanti fatti con Nuti, ho scelto di presentare Willy Signori e vengo da lontano, girato quasi tutto in Marocco e a Roma, perché ne conservo un ricordo speciale. Per la scena che doveva essere girata in Teatro, ho proposto l’azzardo di farla a Piacenza scommettendo con Francesco che avrei trovato 1100 persone in abito da sera. La scommessa l’ho vinta, abbiamo dato loro il cestino per il pranzo e Francesco, per ringraziarli, ha recitato per quasi un’ora, nonostante la scena fosse di pochi minuti, è stato bellissimo! Albergo Roma è un film difficilissimo, per il quale ho rifatto la piazza del paese del tutto per ricostruirne al meglio l’atmosfera del periodo fascista. Un film che è secondo me, un vero capolavoro. Bix, di Pupi Avati lo abbiamo girato nella casa del musicista a Davenport in Iowa e nei teatri originali, dove Bix Beiderbecke aveva suonato. C’è un aneddoto carino, che ha fatto infuriare Pupi: durante le riprese in uno dei teatri più belli di Chicago, ho spalancato la porta, illuminandolo del tutto, costringendoli così a rifare la scena da capo!”

Tra i tanti ospiti sarà presente l’attrice Debora Caprioglio, indimenticabile interprete di Albergo Roma:Albergo Roma, mi ha dato grandi soddisfazioni con un cast pazzesco e la regia straordinaria di Ugo Chiti. Sono convinta – conclude Debora Caprioglio – che eventi come questo possano essere davvero importanti per riportare il cinema nelle sale, che è – e rimane – il luogo ideale per goderne appieno la magia”.

PROGRAMMA

Giovedì 12 ottobre 2023, ore 21

Willy Signore e vengo da lontano di Francesco Nuti (1989)

Moderatrice: Yassmin Pucci

Ospiti: Giuseppe Corrado, Isabella Ferrari, Saverio Vallone, Enrico Vanzina

Venerdì 13 ottobre 2023, ore 21

Albergo Roma di Ugo Chiti (1996)

Moderatore: Steve Della Casa

Ospiti: Paolo Baldini, Debora Caprioglio, Carmen De Venere, Lucia Poli

Sabato 14 ottobre 2023, ore 21
Bix – un’ipotesi leggendaria
di Pupi Avati (1991)
Moderatore: Steve Della Casa
Ospiti: Antonio Avati, Pupi Avati

Proiezioni a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti

 

 

ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti