HomeAttualitàE'nata l'associazione Sonia Tosi, per ricordare Sonia, Daniele e tutte le vittime...

E’nata l’associazione Sonia Tosi, per ricordare Sonia, Daniele e tutte le vittime di omicidio stradale

Dal dolore della perdita può nascere qualcosa di positivo? La risposta é difficile, ma l’associazione dedicata a Sonia Tosi, vittima di un incidente stradale un anno fa insieme a Daniele Zanrei, é un segno che va in questa direzione. Basterebbero l’affetto e la partecipazione dimostrati in occasione della presentazione dell’iniziativa a far capire quanta profonda e vitale sia l’eredità lasciata da Sonia. La sua generosità resta nella memoria della sua famiglia, nella profondità dei ricordi, ma é anche il motore del progetto che darà risposte e sostegno alle famiglie delle vittime di incidenti stradali. E non mancherà l’impegno di sensibilizzazione e informazione, per contribuire a prevenire tragedie come quella che si é portata via Sonia e Daniele in un istante. Basterà anche solo una vita salvata, per dare un senso pieno a questo percorso nuovo e coraggioso.

COMUNICATO STAMPA

Lo scorso 11 giugno è stata costituita l’associazione Sonia Tosi, nata per ricordare Sonia, Daniele e tutte le vittime di omicidio stradale, sensibilizzare alle tematiche relative alla sicurezza stradale e fornire assistenza a vittime e sopravvissuti a gravi incidenti stradali.

L’associazione ha come finalità:

  • L’assistenza socio-sanitaria e il sostegno psicologico a coloro che sono sopravvissuti a incidenti stradali e ai familiari delle vittime di incidenti stradali
  • Fornire un percorso riabilitativo e di recupero sociale a chi abbia causato incidenti stradali gravi e gravissimi dovuti all’assunzione di alcool o di sostanze stupefacenti o comunque dovuti al non rispetto delle regole di circolazione stradale
  • Sensibilizzare e Promuovere iniziative formative ed educative legate alle tematiche del rispetto delle regole e alla sicurezza stradale, con un’attenzione particolare alla guida in stato di ebbrezza e alle disattenzioni alla guida.

L’attività dell’associazione si svilupperà nei prossimi mesi dopo l’esperienza della prima campagna, già messa in campo, “Se hai bevuto non guidare”, che ha visto il patrocinio del Comune di Piacenza, della Provincia di Piacenza e dell’Automobile Club Piacenza, oltre alla promozione di tutti gli operatori media locali.

L’associazione Sonia Tosi collaborerà con istituzioni, enti di formazione pubblici e privati, e tutte le realtà che si occupano di sicurezza stradale e sensibilizzazione.

Ci sarà anche una stretta collaborazione con l’Associazione Lorenzo Guarnieri, tra le più note e da anni punto di riferimento a livello nazionale tra le associazioni di questo settore.

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Articoli Recenti

Ultimi Commenti