HomeAttualitàTeatro di Grazzano Visconti. Nuovi spettacoli anche nel prossimo weekend

Teatro di Grazzano Visconti. Nuovi spettacoli anche nel prossimo weekend

Continua con successo la programmazione del Teatro di Grazzano Visconti.
Il 5 maggio é andato in scena “Il servo e il padrone” drammaturgia di e con Niccolò Curradi e Paolo Zaccaria. La storia è tratta dal romanzo di Diderot “Jacques le fataliste et son maitre”
Il tema principale del libro, e quindi anche della versione teatrale, è il rapporto tra il valletto Jacques e il suo padrone, a cui non viene mai dato un nome. I due sono in viaggio verso una destinazione che il narratore lascia nel vago, e per attenuare la noia del viaggio Jacques è costretto dal suo padrone a raccontare la storia dei suoi amori. Tuttavia, la storia di Jacques è continuamente interrotta da altri personaggi e da varie disavventure comiche. Altri personaggi del libro raccontano le proprie storie e anche loro sono continuamente interrotti.
E anche gli attori in scena a Grazzano Visconti, tra cambi di parrucche e mantelli, posizioni sul palco e luci colorate hanno dipinto i personaggi contraddittori della storia e le loro dualità.
Sarà invece “Rèvolution” in scena il 10 e lì11 maggio; si tratta di una pièce nata da improvvisazioni sui fatti importanti che danno il via alla rivoluzione francese, e che prendendo spunto da documenti storici, li intreccia con ”Al pappagallo Verde di Schnitzler e” la morte di Danton” di Buchner.
Trama l luogo è una taverna dei bassifondi parigini; i suoi avventori sono ladri, pazzi, incendiari, truffatori e assassini. Non si tratta, però, di reali delinquenti: bensì di attori. Sotto la guida dell’oste-capocomico Prospero, un’ex-compagnia teatrale in crisi ha inventato un nuovo, particolarissimo teatro: una locanda dove i nobili della migliore aristocrazia francese possono assaporare senza alcun rischio il brivido del contatto con la plebe e la criminalità cittadina. La locanda è a Parigi e la vicenda non potrebbe avvenire in un giorno particolare il 14 luglio 1789, giorno della presa della Bastiglia. La pièce è ispirata a Scritto nel 1899, Il pappagallo verde di Schnitzler, romanzo del 1899.
Il tema affrontato, oltre alla lotta di classe e l’inizio della rivoluzione, è la precarietà della realtà, è la forza trasfigurante della fantasia e dell’arte. l’irruzione della Rivoluzione Francese così inaspettata nella vita dei nobili sembra quasi uno scherzo, una buffonata così i personaggi rivoluzionari appaiono con i loro furori e ribellioni, ma anche con le loro ombre, vanità e sete di potere. I nobili con le loro gioie ma anche con le loro ombre, e i loro rimorsi. Soprattutto la pièce è una sottile e astuta commedia, in una continua e strepitosa confusione fra vero e falso, fra il teatro e il suo doppio. Gli interpreti vengono tutti dal percorso di allenamento teatrale proposto da ChezActors.
Per prenotazioni chezactors@gmail.com
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti