HomeAttualitàPolo logistico piacentino, quale futuro?

Polo logistico piacentino, quale futuro?

Il futuro del Polo Logistico piacentino di Le Mose.

Ne ha parlato Francesco Timpano, Vice Sindaco, Assessore allo Sviluppo economico di Piacenza, al Rotary Piacenza, ospite della Presidente Eleonora Savi in una serata ancora dedicata ai festeggiamenti per il 90esimo compleanno del club.

Prima di un concerto affidato alla Sunday Orchestra, dunque, uno sguardo ad una delle realtà più caratterizzanti del nostro territorio.

Forte di una posizione strategica, Piacenza, da diversi anni convive con questa vocazione logistica, tra polemiche e pareri opposti circa l’effettiva validità, per il territorio, di un polo che tra Piacenza e Castel San Giovanni dà lavoro a circa 8500 persone e che è ancora in via di sviluppo.

img_8214
A proposito di questo, inevitabile, tra le domande dei soci del Rotary Piacenza, quella relativa alla possibile, futura, sinergia tra il polo logistico e l’aeroporto di San Damiano “Gli operatori attualmente insediati nel piacentino- ha specificato Timpano-non utilizzano la logistica cargo. Ma la domanda potrebbe cambiare e in quel caso si potrebbe pensare ad un nuovo tipo di offerta, che vada in questa direzione”

Intanto, ha annunciato l’Assessore, il Laboratorio Urbano che nascerà per la logistica servirà il polo piacentino con alta tecnologia. Verrà migliorata anche la sicurezza e affrontato in modo approfondito il tema della legalità. C’e poi il progetto di completamento del collegamento con la ferrovia ed e ‘già stata migliorata l’illuminazione. Il polo logistico di Piacenza, area produttiva ecologicamente attrezzata, non avrà espansioni consistenti, così come previsto dal Psc, ma si lavorerà, ha concluso Timpano, per attribuirgli una identità meglio definita e commercialmente sempre più competitiva e appetibile per il mercato di settore. La serata rotariana è stata conclusa da un apprezzato concerto del Gruppo “Sunday Orchestra” diretto da Fabrizio Francia.

img_8217

23 giovanissimi musicisti, parte attiva di laboratorio musicale avviato a Piacenza nel 2013, hanno eseguito con sicurezza e sensibilità interpretativa, brani e melodie note, in parte tratte da colonne sonore di film e celebri serie televisive. Un modo per proseguire in musica, i festeggiamenti per i 90 anni del primo club rotariano fondato a Piacenza nel 1926. Per la Sunday Orchestra applausi convinti e apprezzamenti positivi da parte di tutti i presenti

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti