HomeMusicaConcerti della Domenica. Grande musica in Conservatorio con il trio Tagliaferri, Del...

Concerti della Domenica. Grande musica in Conservatorio con il trio Tagliaferri, Del Giudice e Cavalli

Resta un appuntamento apprezzato e molto considerato quello proposto dal Conservatorio Nicolini con la rassegna “I Concerti della Domenica”. Una manifestazione fortemente voluta dal direttore Maria Grazia Petrali e dalla presidente Gianna Arvedi. Uno dei tanti tasselli di cultura piacentina ritornati finalmente in presenza dopo la sospensione causata dalla pandemia, occasione per apprezzare il valore del Conservatorio non solo come istituzione di formazione musicale ma anche e soprattutto come motore culturale della città.

Tra i concerti più seguiti, in un programma che spazia dal jazz, alla musica corale fino alla cameristica, quello in scena il 29 maggio scorso, protagonista un trio tradizionale composto da Paola Del Giudice (pianoforte), Piero Tagliaferri (clarinetto) e Luciano Cavalli (viola). Legati da amicizia personale, accomunati dall’essere tutti docenti del Conservatorio piacentino e anche concertisti, i tre musicisti sono stati uniti anche dalla scelta di un programma che ha privilegiato brani di letteratura classica nata proprio per  questa formazione, da Mozart, con il Kegelstatt Trio K. 498 in Mib maggiore, a Schumann, con Märchenerzählungen, op 132.

IL PROGRAMMA

Oltre ai due compositori già citati, nel concerto proposto in Conservatorio, anche Max Bruch, con gli Otto pezzi op.83, e lo stesso Tagliaferri, che ha proposto un’aria per clarinetto, viola e pianoforte scritta nel periodo in cui il musicista piacentino, anche compositore, faceva parte di un trio con cui si esibiva regolarmente, negli anni 90, e per il quale aveva scritto brani ad hoc. Nel complesso, un’esecuzione di altissimo livello, con impasti timbrici omogenei e ben amalgamati, con la giusta evidenza di ogni strumento, ben valorizzato da ognuno dei protagonisti, ma comunque finalizzata ad un risultato complessivo armonioso ed equilibrato. Un programma di facile e piacevole ascolto, ma impegnativo e arduo per l’esecuzione, rivolto a chiunque ami la musica cameristica, eseguito in modo eccellente e aperto a tutta la città.

UN APPUNTAMENTO DI GRANDE VALORE

Sei eventi da aprile a giugno, gratuiti ed aperti al grande pubblico, “ I Concerti della Domenica” rappresentano un contributo importante per assicurare occasioni culturali gratuite a chi ama la musica o anche a chi vuole avvicinarsi a queste proposte. Protagonisti studenti, orgoglio e vanto dell’Istituzione piacentina, e insegnanti del Conservatorio; nel caso dei docenti, la possibilità di dimostrare in concreto quello che insegnano ogni giorno, mettendosi in gioco, ricordando anche che il Nicolini può contare su musicisti di grande valore, non solo nell’ambito della formazione. Lo sono sicuramente Paola Del Giudice, Piero Tagliaferri e Luciano Cavalli spesso protagonisti apprezzati di concerti in altre città, per una volta presenti a Piacenza, meritatamente applauditi da una platea convinta e numerosa.

La rassegna “Concerti della Domenica” chiude il 26 giugno, protagonista il Coro del Conservatorio Nicolini diretto da Carlo Pavese. Da Mozart a J. Lennon, un viaggio nella storia della musica che si annuncia già molto interessante

Mirella Molinari
Mirella Molinarihttps://www.piacenzadiario.it
Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna a Piacenza alla guida di una redazione televisiva e una delle prime telereporter piacentine in grado di realizzare riprese e montaggi video. E proprio nel panorama della tv piacentina ha portato uno stile del tutto nuovo, più spontaneo e vero. E’ sua l’idea di un format di successo, come “Per la strada”: storie di vita vissuta, interviste girate tra le gente, nei bar all’aperto e nei luoghi simbolo della città. Come Direttore del Tg ha coordinato e condotto, oltre a due edizioni di news quotidiane, dirette elettorali, confronti politici, programmi di approfondimento e attualità come “Diario” e “Piacenza Europa”, di cui ha firmato centinaia di puntate. Responsabile anche del sito di Teleducato Piacenza fino al 2014, dal 2015 gestisce e coordina, insieme alla figlia, Laura Parmeggiani, il blog Piacenza Diario. Anche in questo caso, un primo esempio di approfondimento più vicino ai temi della gente, con lo scopo di raccontare storie vere e di raccogliere opinioni e commenti lontani da stereotipi omologati. Laureata in lettere e diplomata in pianoforte , Mirella Molinari è anche insegnante di musica e, sempre per la tv, ha curato programmi di divulgazione culturale/musicale. Tra i più apprezzati: “Scena e retroscena”, dedicato alla stagione lirica piacentina, con interviste, anticipazioni ed esclusivi “dietro le quinte” , ma anche le dirette delle prime del Municipale di Piacenza. Tra le tante, memorabile la 400esima recita di Rigoletto per Leo Nucci, condotta in diretta e in esclusiva da Mirella Molinari, nel 2008, per Teleducato. Ha curato documentari storici tra cui quello dedicato alla congiura farnesiana, in collaborazione con la Banca di Piacenza, “Margherita d’Austria, Duchessa dimenticata” e, ancora per la Banca di Piacenza, due documentari dedicati a restauri in San Sisto e presso la Collegiata di Cortemaggiore. Convinta della necessità di dare spazio ai giovani, ha ospitato in redazione decine di ragazzi, per una prima esperienza giornalistica. Ha coordinato e firmato il primo Tg realizzato da studenti, con il progetto triennale di videogiornalismo scolastico, in collaborazione con il Liceo Artistico Cassinari di Piacenza.
ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti

Ultimi Commenti