HomeAttualitàPolitecnico, laboratorio di urbanistica a Ottone. Idee e progetti per riqualificare il...

Politecnico, laboratorio di urbanistica a Ottone. Idee e progetti per riqualificare il territorio

Il Laboratorio di urbanistica del Politecnico di Milano ritorna ad Ottone per mostrare i progetti di valorizzazione del territorio

Lunedì 17 giugno 2024, dalle ore 10 a Ottone, presso il Centro polivalente in via A. Baracco, studenti e studentesse del Politecnico di Milano presenteranno gli esiti delle loro attività didattiche sul piccolo centro dell’alta val Trebbia, a ridosso con il confine ligure.

Il Laboratorio di Urbanistica è coordinato dal prof. Marco Mareggi con il collega prof. Giovanni Lanza e la collaborazione dell’architetto Ali Reza Hakim. È una attività didattica del Corso di Laurea in Progettazione dell’Architettura, presso il Polo Territoriale di Piacenza del Politecnico di Milano.

Il 17 giugno 2024 la classe allestirà la mostra GRAY TO GREEN abitare ordinario nell’Appennino piacentino e presenterà i progetti sviluppati.
Il Laboratorio di urbanistica ha affrontato il tema dello spazio aperto nel progetto urbanistico contemporaneo. I lavori progettuali trattano lo spazio aperto quale ambito in grado di generare qualità urbana e supportare nuovi usi e pratiche nello spazio pubblico a Ottone e sue frazioni, un contesto insediativo attraversato da fenomeni di contrazione e fragilità.
I temi di progetto affrontati nell’attività didattica sono cinque:
• Qualificare l’affaccio al fiume Trebbia a Ottone: un parco fluviale polivalente
• Riprogettare via Roma: l’asse urbano di servizi e commercio
• Riqualificare la strada statale 45: l’accesso storico da Nord del centro abitato
• Abitare la bassa densità oltre Trebbia: l’accesso storico da Sud e la spiaggia del ponte di ferro
• Recuperare le frazioni ottonesi: una rete territoriale multimodale


I progetti pensano a questo territorio collinare come un luogo da valorizzare attraverso interventi che: riscoprano parti dell’antico Caminu Januae; migliorino gli spazi collettivi in alcune frazioni quali La Ca’, Truzzi e Traschi valorizzando la presenza dell’acqua, fornendo una adeguata dotazione di parcheggi di qualità; riattivino le coltivazioni sui tanti terrazzamenti presenti nella valle; dotino anche con attrezzature smontabili le belle spiagge che caratterizzano il borgo e la valle per attrarre bagnanti e villeggianti nella stagione estiva; qualifichino il vecchio tracciati della strada nazionale 45 di origine napoleonica.
Introdurranno la mostra e le presentazioni i proff. Marco Mareggi e Giovanni Lanza, DAStU/Politecnico di Milano. Interverranno il rieletto sindaco del Comune di Ottone e Lucia Girometta che ha tenuto i contatti tra amministrazione comunale e università.
Le attività didattiche del Laboratorio di urbanistica si iscrivono nel programma “Progetti Pilota – azioni di didattica post Covid” finanziato dalla Scuola AUIC del Politecnico di Milano, volto a sperimentare metodi di didattica innovativa basati sulle ICTs e sugli strumenti digitali.
L’occasione consentirà di portare riflessioni e proposte nate in ambito didattico universitario vicino agli abitanti e ai villeggianti che a giugno si spera abbiano già riaperto le loro case nel paese dell’alta val Trebbia.

Girometta : “L’amministrazione Comunale di Ottone ringrazia il prof. Marco Mareggi, il prof Giovanni Lanza e l’architetto Resa Hachim per lo studio di valorizzazione del nostro territorio. Sarà un’occasione importante per apprezzare i suggerimenti e i consigli di studenti ed esperti del settore.”

ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Articoli Recenti

Ultimi Commenti

Monti enrica on LA BELL’ESTATE
Rita Caprara on LA BELL’ESTATE
Sandra on LA BELL’ESTATE