HomeAttualitàATTENZIONE FURTI IN CORSO!

ATTENZIONE FURTI IN CORSO!

Credevo di avere allucinazioni auditive quando ho sentito al telegiornale che una esponente del PD, in Consiglio Comunale a Milano, ha deprecato l’agire di quei passeggeri che , sulle metropolitane e sui treni, avvisano a voce alta della presenza di borseggiatrici e spesso le filmano per diffondere i video sui social. È un modo per mettere in guardia i passeggeri e invitarli a proteggere i loro cellulari , i loro soldi, le loro cose e anche se stessi. Secondo la consigliera del PD milanese questo è violazione della privacy di quelle giovani “nomadi”.
In realtà sono “nomadi” stanziali che, intervistate, hanno più volte affermato ridendo che rubare è il loro lavoro e faranno sempre così come del resto hanno sempre fatto sicure di essere impunite. Infatti dopo qualche ora di arresto sono già fuori soprattutto se incinte. Deprecabile è l’uso di una piccola vita in germoglio per commettere reati. Se non in prigione le ladre dovrebbero almeno essere collocate n una casa speciale fino al parto e fino alla conclusione dell’allattamento. In questo modo nel frattempo non solo non potrebbero rubare, ma, a tutela del nascituro, la gravidanza proseguirebbe in un ambiente pulito e protetto. Difendere la privacy delle ladre e non quella delle tasche, delle borse e degli zaini dei passeggeri in gran parte pendolari? Non sono forse più importanti l’incolumita’ e la sicurezza componenti importanti della privacy dei passeggeri? Secondo quella politica milanese i video non dovrebbero essere pubblicati, ma inviati alle forze dell’ordine come se queste forze non le conoscessero già benissimo dal momento che continuano ad arrestarle, ma poi devono rilasciarle. Se invece di gridare “Attenzione borseggiatrici in azione!” I passeggeri stessero zitti si compirebbero i furti. Penso che sia legittimo e nobile il sentimento di responsabilità e solidarietà che cerca di difendere chi è in pericolo, ma forse fra la refurtiva delle borseggiatrice c’è anche il buon senso di qualcuno. infatti cosa accadrebbe se seguissimo alla lettera la logica di quella politica milanese? Semplice: se un passante stesse per cadere in un buco che non ha visto, invece di gridargli “Attentooo!!!” dovremmo stare zitti e fare invece una segnalazione all’Ufficio Lavori Pubblici.
Bruna Milani

 

 

ARTICOLI CONSIGLIATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Articoli Recenti

Ultimi Commenti

Monti enrica on LA BELL’ESTATE
Rita Caprara on LA BELL’ESTATE
Sandra on LA BELL’ESTATE