ATTACCAMENTO ALLA SALUTE PERFETTA

Nuova puntata di “Un mondo di salute” la rubrica curata dalla dott. Sophie Ott. Parliamo ancora una volta di salute e di come contribuire a conservarla con serenità, senza eccessi. Anche l’accanimento ad uno stato fisico perfetto può contribuire, infatti, a creare tensioni e rigidità che ci fanno star male. Spesso abbiamo un’ idea di salute come assenza di sintomi, una definizione negativa che va invece sostituita dall’idea di salute, a volte con sintomi, ma con la possibilità di essere ripristinata. L’atteggiamento giusto dunque é quello di essere pronti ad affrontare criticità inevitabili, pensando che il nostro organismo, programmato per la sopravvivenza, nella maggior parte dei casi é in grado di affrontarle. La fiducia nel nostro corpo deve prendere il posto della paura e dell’ostinazione a vederci sempre giovani e sani. Accompagnare la nostra vita ad una graduale trasformazione verso l’invecchiamento, con qualche possibile, ma affrontabile, difficoltà fisica, fa parte di un approccio ancora una volta naturale e il più possibile sereno.

Prima di vedere insieme la video-intervista, vi ricordiamo che se avete domande e richieste per la dott. Sophie Ott su questo o su altri argomenti, anche suggerimenti per le prossime puntate, potete scrivere a:

info@sophieott.it

mire.molinari@gmail.com

La rubrica settimanale di Piacenza Diario dedicata alla salute e al benessere e curata dalla dott. Sophie Ott, medico di origine francese, prosegue tutti i martedì su www.piacenzadiario.it. Potrete avere informazioni utili e riflessioni proposte in modo divulgativo, ma autorevole, in merito a temi quali prevenzione, benessere, cura e salute.

La dott. Sophie Ott , dal 2003, vive ed esercita in Italia e da più di venticinque anni si occupa di salute globale integrando la medicina convenzionale con medicine complementari e con lo sviluppo del potenziale umano.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *