Storia di Giada. I sapori della sua cucina in pochi mesi hanno conquistato il web

Voglio raccontarvi la storia di Giada Fornaciari, calabrese, residente a Piacenza, appassionata di cucina e di scrittura, anima e ideatrice di una pagina Fb che sta spopolando non solo tra gli amanti della buona tavola. Sposata, mamma di due bimbi, Giada ha fatto della cucina quotidiana un brand di successo, con uno stile unico, nuovo e soprattutto autentico

Cibo e parole- La fortuna della sua pagina, ” I sapori della cucina di Giada” é legata a tanti elementi. Ricette semplici, ma curate nella scelta delle materie prime, foto belle da cui traspare un’aria di casa che scalda il cuore, e poi i racconti, brevi introduzioni che aggiungono qualcosa di più alle ricette, pensieri di una quotidianità serena e ricca di emozioni positive. L’idea é quella che si può cucinare con soddisfazione e con buoni risultati anche con poco tempo, pensando alle tante donne/mamme che lavorano e che però non vogliono rinunciare a piatti genuini e appetitosi per la loro famiglia, ogni giorno

 

 

Passione e fantasia– La pagina Fb di Giada é un trionfo di colori e profumi (i profumi quasi si sentono)!!Ma soprattutto é un esempio di comunicazione ben fatta. L’idea della pagina é nata dalle tante richieste di amiche e conoscenti che volevano condividere le ricette di Giada, ma in pochi mesi ha raggiunto un pubblico ben più vasto ed eterogeneo.

 

Il dubbio che Giada non esistesse– Io stessa ho seguito fin dall’inizio questa pagina, domandandomi spesso chi fosse Giada…una mamma che confeziona dolci per la colazione dei bambini, che impiatta con cura e fantasia, che sforna torte realizzate con farine scelte e pochi grassi e che inventa ogni giorno qualcosa di nuovo e di sfizioso ai fornelli; ma può esistere una donna così?-mi sono chiesta- o non sarà invece una bella trovata di un brand alimentare che a un certo punto comincerà a suggerirci questo o quel prodotto?!

Niente di inventato e fasullo. Giada esiste davvero e la sua avventura é già un brand, ma nato dall’esperienza di tutti i giorni e non costruito a tavolino. Nel piccolo spazio della sua cucina, con semplicità e tenacia, é riuscita a creare qualcosa che non esisteva e che, soprattutto, ha un’identità e uno stile che non possono essere confusi con altri.

Il sogno di Giada- La pagina e il suo successo sono già un sogno realizzato. Ma resta un desiderio che Giada ha dimenticato di dire a microfono, durante l’intervista. La ricordo io”Vorrei trovare una nonna di Piacenza che mi insegna a fare gli anolini”. Nonne piacentine, coraggio, fatevi avanti.

Intanto Giada ci suggerisce la ricetta di Natale e ci racconta la sua storia

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *