[VIDEO] VOLUMNIA, PRONTO IL RISTORANTE AGOSTINO. LA GALLERIA DI ENRICA DE MICHELI RIPARTE ANCHE DA QUI

Vivere, ricominciare, immaginare. Enrica de Micheli, gallerista e ideatrice del progetto/spazio Volumnia nella ex Chiesa di Sant’Agostino, riparte da questi tre spunti. Ce li racconta in una intervista realizzata in collaborazione con Il Corriere Padano di Giuseppe De Petro.

IL DOPO LOCKDOWN Tornare a vivere dopo il lock down – ci racconta Enrica DE Micheli- e dopo la dolorosa esperienza della pandemia, ma tornare anche ad ammirare la bellezza dell’arte, immaginando nuovi stimoli e nuove iniziative. “Quando ho chiuso-ci racconta Enrica De Micheli- stavo preparando il Fuori Salone con eventi collegati al Salone del mobile di Milano, rinviato a primavera 2021. In cantiere, per maggio 2020, c’era anche la mostra di Giorgio Milani, un evento a cui tengo molto e che avrebbe impegnato la Galleria per tutta l’estate; se potremo la faremo ad ottobre. In generale, il mercato dell’arte e dell’antiquariato non è mai stato fermo nemmeno durante il lock down; seppur con forti riduzioni, qualcosa abbiamo continuato a fare on line, anche perché diversi paesi stranieri hanno chiuso dopo l’Italia.” E’ chiaro che l’emergenza Coronavirus ha spostato l’attenzione su priorità diverse, ma il desiderio di cultura e bellezza è rimasto tra i più evidenti, grazie alle nuove modalità di fruizione on line attivate da musei e istituzioni culturali di tutto il mondo “Un modo nuovo di visitare musei e gallerie su cui si sta lavorando; dal ministero infatti è partita una campagna di ascolto di frequentatori abituali e potenziali di musei, per accogliere richieste e intercettare suggerimenti; un’indagine da cui già emerge il grandissimo desiderio di nutrirsi di cose belle”.
LA RIPARTENZA E I NUOVI PROGETTI Forte di questa voglia di cultura, confermata dalle prime visite, anche Volumnia ha riaperto al pubblico lunedì 25 maggio, con qualche cambiamento “Riaprire è stato più facile di quello che immaginavo-ci ha detto De Micheli-non ho avvertito disinteresse nei confronti della proposta, anzi. Ho cambiato gli orari, ora apro solo il pomeriggio, ma non chiuderò per tutta l’estate, se non qualche giorno a cavallo di Ferragosto. Finora sono entrate poche persone, in punta di piedi, così come ci stiamo muovendo anche noi per questa ripartenza a piccoli passi e nel rispetto delle regole. Se poi, in base alle norme, potremo proporre un evento, organizzeremo lo spazio in modo da dividere l’ingresso dall’uscita, con due portoni, e inserendo magari qualcuno che possa garantire assistenza e vigilanza in questo senso. In generale, con oltre 3000 metri quadrati di superficie, problemi di distanziamento non dovremmo averne.”
Il rammarico per i tanti eventi cancellati anche per lo spazio Volumnia (“avremmo avuto un maggio denso di manifestazioni” specifica De Micheli), non smorza, dunque, l’entusiasmo per il futuro, anche se ancora incerto. PRONTO IL RISTORANTE AGOSTINO Mostre, collaborazioni, contatti per sfruttare la ex Chiesa come location, sono in fase di elaborazione, ma soprattutto, resta da giocare una carta preziosa, di cui si parla da tempo. Agostino, il ristorante adiacente allo spazio espositivo della ex Chiesa, con ingresso da via Giordani, é pronto a stupire, con inaugurazione, forse, entro l’estate. Un luogo dove nutrire non solo il corpo, ma anche l’anima, circondati dalla bellezza di un gioiello recuperato con grande rispetto per l’esistente e con il meglio del design attuale. Le luci di Davide Groppi, il giardino curato da Anna Scaravella, il cortile e gli interni con pezzi unici scelti dalla stessa De Micheli, assicurano che di questo ristorante si parlerà molto, non solo per il buon cibo. “Speriamo di aprire entro l’estate-spiega Enrica De Micheli-perché c’è molta attesa, ce lo stanno chiedendo in tanti. Però vorrei che prima si calmassero le acque in modo da aprire in totale sicurezza”.

PIACENZA TORNERA’ A PULSARE I motivi per ripartire, insomma, non mancano nemmeno per questo progetto avviato con coraggio dalla gallerista piacentina, un luogo magico, quello della ex Chiesa di Sant’Agostino, che ha già portato il nome di Piacenza ben oltre i confini nazionali, opportunità straordinaria come volano, tra i tanti, per un nuovo turismo interessato a Piacenza.
“Vedo tanta voglia di circondarsi di nuovo di bellezza-conclude Enrica De Micheli- amo il mio lavoro e tornare a farlo a Piacenza in questo momento é una carica importante. Sono affezionata a alla mia città ed essere qui e crederci ancora é per me motivo di orgoglio. Sono contenta di dare il mio contributo perché Piacenza riprenda a pulsare, come sappiamo può fare”.

Mirella Molinari

La foto di copertina é presa dalla pagina Fb di VOLUMNIA https://www.facebook.com/photo?fbid=2248537692070084&set=a.2202124646711389

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *