Video-visita alla mostra di Pallastrelli a Palazzo Galli

Viaggio nella storia e nei ritratti del celebre pittore piacentino. Una vita spesa pienamente, quella del Conte Uberto Pallastrelli di Celleri, 1904/1991. Un piacentino dimenticato, uno dei tanti;

eppure un pittore interessante da riscoprire come artista e simbolo di un epoca e di un mondo affascinante, ormai lontano. Al suo percorso artistico è dedicata la mostra della Banca di Piacenza fino al 17 gennaio- a cura di Vittorio Sgarbi, e di Laura Riccò Soprani, Robert Gionelli e Carlo Ponzini, la mostra presenta circa 80 dipinti, soprattutto ritratti.

Un viaggio nella storia di famiglie celebri, nobili, reali, attori, vip, insomma, protagonisti della scena mondana. Donne, soprattutto. Belle donne ritratte in scorci di quotidianità impostata. Ma anche bambini, paesaggi, animali.

Seguendo un’ipotetica visita guidata, si parte subito con l’antenato del selfie. Un autoritratto di Pallastrelli a soli 11 anni, accanto a questo due quadri dedicati alla moglie, l’amatissima Pia viviani, sposata a Genova nel 1936, sua compagna per tutta la vita, sostegno effettivo per il suo lavoro e ovviamente modella prediletta, così come la figlia di lei Thea, simbolo, nel ritratto da adolescente, della mostra a palazzo galli.

 

Una vita a mille, da boemiene e da vero protagonista del suo secolo quella di Pallastrelli. La mostra della Panca di Piacenza, allestita e curata con eleganza e gusto, gli rende onore e da modo anche a tanti piacentini di conoscere meglio un loro concittadino, entrando, in qualche modo, nelle pieghe della vita di personaggi del 900, -Peccato che, a fronte di tanto interesse da parte della stampa nazionale, per una mostra griffata sgarbi e dunque di certo non di secondaria , una parte di quella piacentina abbia liquidato con spazio inadeguato un evento che meritava di essere divulgato meglio. Del resto- Un film già visto, che nulla, proprio nulla, ha a che vedere con il valore artistico dell’evento.

 

 

 

 

 

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *