[VIDEO] Conferenza stampa nel salone di bellezza. Un bravo! a Samuel e agli Amici della Lirica

Una prima volta che inaugura un nuovo stile anche nella comunicazione.  Che significa non solo approfittare di uno spazio utile per accogliere la stampa, ma collegarsi anche ad una precisa idea di bellezza e gusto. Lo hanno fatto gli Amici della Lirica, ieri, giovedì 30 agosto, in occasione della presentazione di Madama Butterfly, lo spettacolo lirico che sarà in scena a palazzo Farnese sabato 8 settembre. Il luogo scelto é stato il salone bn°1 concept store di Samuel Milotic, uno spazio polivalente inaugurato da pochi mesi e già propulsore di novità. Un progetto forte al punto da convincere anche i piacentini, restii, per tradizione alle novità. Chi conosce Samuel, del resto, non si stupisce di questa evoluzione e anzi non può che applaudire alla sua capacità di dar corpo a percorsi davvero nuovi e coraggiosi.

E così ieri, nel salone di trucco/parrucco, si sono intrecciate in totale armonia situazioni diverse: pieghe, tagli, colori, signore e signori impegnati a farsi restaurare da una parte, registi, amanti della lirica, cantanti e ballerini dall’altra, intenti nella descrizione di un progetto artistico.

Ne scrivo perché la situazione mi é piaciuta e penso che meriti una riflessione. Non solo. Samuel farà di più. E’ convinto a tal punto della qualità dell’allestimento piacentino e delle capacità degli Amici della Lirica che al termine dell’incontro ha annunciato a sorpresa “Porterò tutto il mio staff di parrucchieri a palazzo Farnese per vedere Madama Butterfly” trattandosi di giovani e giovanissimi, l’intenzione é chiara. Avvicinare a questo mondo spesso ingiustamente riferito ad un target di vecchi, anche nuove generazioni.

Tutti all’opera dunque, ospiti di Samuel. La magia della musica di Puccini, poi, farà il resto.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *