MARINA DI GUARDO PRESENTA IL SUO LIBRO A PIACENZA

Ambientazione piacentina per “La memoria dei corpi” l’ultimo fatica letteraria di Marina Di Guardo. E a Piacenza non poteva dunque mancare una presentazione del libro, alla Feltrinelli, sabato 2 febbraio alle 18.00.

IL LIBRO -“La memoria dei corpi” é un thriller avvincente, di quelli che si leggono tutti d’un fiato, scritto bene e con gli ingredienti giusti. Il protagonista, Giorgio Saveri, é un avvocato quarantenne che ha lasciato precocemente la professione per ritirarsi nella splendida villa di famiglia, sulle colline piacentine, con Agnese, fedele domestica, sua unico riferimento anche nell’infanzia. Una serie di incontri, menzogne, fatti oscuri e imprevedibili determineranno un concatenarsi di eventi, fino a chiudere il cerchio in un finale a sorpresa. E proprio una villa antica, nascosta da un parco fitto e misterioso, e notata nella zona della Pietra Perduca di ritorno da una passeggiata, é stata la scintilla da cui é partita l’idea del romanzo, come conferma l’autrice. A Piacenza, dove ha frequentato i tre anni di liceo classico al Gioia, dopo il ginnasio a Codogno, sono legati anche tanti ricordi di Marina Di Guardo, tracce di memoria che tornano nel romanzo e si intrecciano con una vicenda molto coinvolgente.

PIACENZA -Per i piacentini dunque, la gradita sorpresa di ritrovare descritta con precisione nel romanzo una parte della nostra provincia, scorci e sensazioni proposti con toni lusinghieri. “Conosco bene questi luoghi -ci ha detto Marina Di Guardo- una zona incantevole, rimasta immutata nel tempo, fedele ai ricordi e rassicurante nella sua autenticità”. Al paesaggio della Val Trebbia, l’autrice riserva un ruolo rassicurante anche nel libro, un noir carico di tensione e suspence, un meccanismo che non perde mai ritmo, in un crescendo di colpi di scena.

I personaggi, ben tratteggiati, mostrano inquietudini e ombre fin dall’inizio, ma l’evolversi della storia, con delitti e anche scene di erotismo raffinato, va oltre qualsiasi intuizione, come in ogni giallo che si rispetti. A Marina Di Guardo riconosco inoltre la capacità, non scontata, di rappresentare visivamente personaggi e situazioni. Quasi come in un film, questa tecnica narrativa consente di entrare completamente nello scenario della vicenda

GIA’ UN SUCCESSO– Il libro “La memoria dei corpi”, presentato a Milano il 18 gennaio, é andato in ristampa il giorno successivo, siglando già un primo record. Sia il pubblico che la critica lo stanno premiando con commenti positivi e sono diversi, in tutta Italia, gli incontri per divulgarlo e presentarlo ai lettori.

A PIACENZA– La presentazione a Piacenza si svolgerà presso la Libreria Feltrinelli SABATO 2 FEBBRAIO alle 18.00.

 

 

 

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *