Garilli e Reboli (Lega):”Chiudete il campo nomadi”

Campo nomadi Torre della Razza (foto Piacenza24)

Sta facendo discutere, nella seduta odierna del consiglio comunale, l’ordine del giorno proposto dai giovani della Lega ed esposto dal consigliere Garilli.

Riportiamo di seguito il testo integrale dell’ODG.

Premesso che:
• A Piacenza è stato istituito nel 1998 un campo sosta sito in Strada Torre della
Razza;
• Nel campo sosta in questione è in essere un bando per la gestione della struttura,
comprendente attività di guardiania ed attività di manutenzione, e per
l’accompagnamento educativo ai minori ed ai nuclei residenti affidato ad Arco
soc. coop. soc dal giorno 1/1/2017 al 31/12/2018 per l’importo di 205.950,00€
IVA esclusa.

Considerato che:
• Da quando esiste il campo sosta, il Comune di Piacenza si è fatto carico del
pagamento delle utenze; in particolare dal 2015 al 2017 il Comune paga
annualmente per le voci acqua, luce e gas un importo totale di 56.000€ circa;
• I fruitori del campo sosta sono attualmente in mora nei confronti del Comune per
una somma di decine di migliaia di euro per il mancato pagamento della quota
giornaliera prevista dal regolamento comunale;
• Nel bilancio previsionale triennale 2018-2020 il Comune di Piacenza ha dovuto
effettuare considerevoli tagli in relazione al mancato introito di 2,6 milioni di euro
derivante dall’aumento dell’aliquota IRPEF impedito dalla Legge di Bilancio
emanata dal governo centrale.

Preso atto che:
• Le azioni intraprese in ambito socio-educativo non hanno prodotto i risultati
sperati in termine di integrazione, dato che dopo tanti anni risulta ancora
necessaria la realizzazione di costosi corsi di educazione e promozione all’interno
del campo sosta non più compatibili con le esigenze di bilancio.

SI INVITANO IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE AD
ESPRIMERE PARERE FAVOREVOLE AFFINCHE’

• Il Comune di Piacenza dal 01/06/2018 non si faccia più carico del pagamento delle
utenze intestando le stesse agli utenti (famiglie) del campo che ne usufruiscono, al
fine di evitare spiacevoli equivoci nei confronti di tutti i cittadini residenti nel
Comune.
• A decorrere dal 01/01/2019 non venga rinnovato il bando attualmente in essere e
non vengano più stanziate risorse per la gestione del campo sosta (attività di
guardiania e attività di manutenzione);
• Il Comune di Piacenza si impegni a recuperare le morosità derivate dal mancato
pagamento della quota giornaliera prevista dal regolamento comunale;
• Sia eseguita la chiusura definitiva del campo sosta entro l’anno 2020 come
consentito dagli strumenti urbanistici POC e RUE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *