INFINITO DI LEOPARDI IN DIALETTO, SCADE IL 30 NOVEMBRE IL TERMINE PER INVIARE IL TESTO ALLA BANCA DI PIACENZA

C’è tempo fino al 30 di novembre per inviare alla Banca di Piacenza (relaz.esterne@bancadipiacenza.it) la versione dell’Infinito di Leopardi in dialetto piacentino. Negli ultimi mesi, la poesia diventata simbolo della letteratura italiana (a 200 anni dalla sua creazione, si è tenuta a Palazzo Galli un’interessante conferenza con l’intervento dei professori della Cattolica Pierantonio Frare e Roberto Diodato e dell’avv. Salvatore Dattilo) è stata tradotta in diversi dialetti. Chi volesse cimentarsi in questo esercizio – e in diversi lo hanno già fatto – ha ancora una decina di giorni di tempo per inviare il testo dell’Infinito in piasintein.

La miglior traduzione – scelta da una Commissione di esperti – sarà pubblicata su Bancaflash e premiata con un particolare riconoscimento.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *