GIOVANNI RANA A PIACENZA PER LA CONSEGNA DELLA TESSERA DI SOCIO ONORARIO DEL MOTO GUZZI THE CLUB

Si é svolta a Palazzo Mercanti presso la Sala del Consiglio Comunale di Piacenza, la cerimonia di consegna della Tessera di Associato Onorario del Moto Guzzi The Club, al Cav. Giovanni Rana. Il noto imprenditore veronese, patron dell’omonimo pastificio, é arrivato a Piacenza per ritirare l’importante onorificenza rilasciata dal neonato Club nazionale, che riunisce sotto di se tanti proprietari ed appassionati di Moto Guzzi. L’appuntamento, organizzato dallo stesso Moto Guzzi The Club, con il Patrocinio della Provincia di Piacenza, ha visto la presenza del Sindaco della città, Avv. Patrizia Barbieri e delle massime autorità del territorio che insieme, hanno salutato il Cav. Rana. Un riconoscimento, questo, che arriva da molto lontano così come spiega il Presidente del Club Francesco Zarbano: “Come tutte le cose belle che accadono per caso, anche in questa occasione abbiamo scoperto che il Cav. Rana era un Guzzista navigando on line. Ma la cosa più incredibile, è assolutamente fantastica la storia che lo lega direttamente a Moto Guzzi”. Per questo, infatti, bisogna tornare indietro al 1959 quando, nel piccolo comune di San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona, il giovane Giovanni Rana oltre a lavorare nel panificio di famiglia, decise di dedicarsi anche alla produzione di tortellini fatti a mano. Resosi subito conto dei profondi mutamenti che stavano avvenendo e attraversando la società italiana dell’epoca e capita la grande lacuna presente nel mercato della pasta fresca, decise di buttarsi nel settore assieme alla fidanzata Maria Laura, (sua futura moglie), alla quale spettava la preparazione dei ripieni e a lui quella della pasta. Iniziò così la produzione di tortellini fatti a mano che egli stesso consegnava e vendeva direttamente, nelle case dei clienti, proprio in sella ad una piccola Moto Guzzi Motoleggera, meglio nota come “Guzzino”, di soli 65 centimetri cubici di cilindrata, comprata usata da un pensionato del paese per 18 mila lire e sulla quale montò una cesta di vimini per il trasporto dei tortellini. Da lì a pochi anni, la sua nuova attività inizierà a prendere forma ed a svilupparsi fino a diventare quello che, oggi, conosciamo tutti come un vero e proprio “impero” culinario italiano a livello mondiale. E’ stato lo stesso Rana, in diverse interviste, a dichiararsi un grande ed orgoglioso Guzzista e a raccontare, con intensa passione ed emozione, come il Guzzino lo avesse realmente e nei fatti, aiutato a realizzare i suoi grandi sogni. “Quello di Giovanni Rana” – continua Zarbano – “è un esempio di come il saper valorizzare ogni momento ed oggetto della nostra vita ci permetta di essere persone migliori. Il Cav. Rana rappresenta il vero istinto Guzzista che ognuno di noi sente, fatto di passione, forza e amore per la propria moto. Qualunque essa sia. Non vediamo l’ora di averlo nella nostra famiglia”. Un momento solenne, quello della consegna del riconoscimento a Piacenza, che ha riunito, nel cuore della “Primogenita”, tutti i Soci del Moto Guzzi The Club e tanti cittadini desiderosi di assistere a questo riconoscimento che, in qualche modo, legherà uno dei più grandi imprenditori italiani, alla città di Piacenza e ha scritto una nuova importante storia, da raccontare con una vera ed assoluta protagonista, ovvero, Moto Guzzi. L’evento si é concluso con un brindisi a base di ottimi vini piacentini D.O.C. di Piani Castellani, offerto e servito dalla storica Cantina Manzini di Pontenure (PC).

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *