Borse di studio a cinque ragazze, eccellenze e orgoglio della Scuola di Vigolzone

Eccellenze al femminile per la scuola di Vigolzone. Sono 5 le ragazze della secondaria di primo grado scelte come meritevoli di ricevere la borsa di studio dedicata al Prof. Alberto Rusconi e donata dalla vedova Prof. Lucia Bolzoni. Un merito conquistato sul campo, in tre anni di impegno costante e con risultati brillanti anche durante il recente esame di terza media.

A Giada Rolleri, 10 e lode, è andata anche la menzione speciale, ma non da meno sono state Giulia Andrea Giusca, Emma Vecchiattini, Rebecca Battini e Gaia Cavazzini che hanno meritato 10, a sigillo non solo delle prove d’esame, ma anche di tutto il percorso scolastico della secondaria di primo grado.

“Anni difficili anche a scuola a causa della pandemia e della DAD- ha ricordato l’Assessore Lucia Serena che ha portato anche i saluti del Sindaco Gianluca Argellati- e dunque i risultati di queste ragazze sono ancora più meritevoli” Alla consegna erano presenti anche la referente di plesso, Prof. Enrica Salvadori, che ha fatto le veci della Dirigente dell’I.C della Valnure Prof. Carla Busconi, diversi docenti della scuola e i genitori delle ragazze premiate. La cifra donata, mille euro, è stata divisa equamente e a ricordo di questa giornata resteranno anche un diploma e le parole di incoraggiamento pronunciate anche dalla Prof. Lucia Bolzoni, artefice dell’iniziativa, partita tre anni fa. “ Sono felice di questa donazione. Premiare eccellenze come voi é il modo migliore per onorare mio marito e il suo ricordo, oltreché il suo legame con la scuola e con questo territorio”

Le ragazze premiate, appartenenti alla terza A, Giada, Giulia ed Emma, e alla terza B, Rebecca e Gaia, rappresentano il volto bello della scuola, quello più prezioso. Un insieme di capacità e competenze, sostenute anche dall’impegno e dalla voglia di far bene. Orgoglio e soddisfazione sono stati espressi anche dai docenti, motore silenzioso di un sistema scolastico che, nonostante le tante criticità, è ancora i grado di garantire lo scopo principale della sua mission: recupero e inclusione certo, ma anche meritocrazia e  valorizzazione dei talenti.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *