Biblioteca, PesaLibro e nuovo look per il Salone Monumentale

La riconsegna alla città del salone monumentale della Biblioteca comunale Passerini Landi ha in sé qualcosa di particolarmente significativo, di grande valore culturale, come evento particolarmente atteso. A presentarla stamani alla stampa, l’assessore alla Cultura Christian Fiazza, l’assessora all’Ambiente Serena Groppelli e il responsabile delle Biblioteche comunali, Graziano Villaggi.


“Riaprire il Salone monumentale – ha detto Fiazza – significa avere a disposizione un ulteriore spazio culturale che interessa non solo i cittadini che amano la lettura, ma anche le associazioni, le librerie, insomma, coloro che intendono organizzare occasioni d’incontro per la presentazione di libri e di iniziative legate alla cultura. Numerose sono infatti le richieste di coloro che intendono mettere in atto la promozione e la presentazione di volumi legati alla città e alla storia di Piacenza, oppure ai temi più variegati dell’universo librario. In tal senso, poter nuovamente fruire di questo storico e per certi aspetti straordinario salone sarà certamente una ricca opportunità per l’intera collettività piacentina, anche perché questo spazio sarà concesso gratuitamente. Ne sono lieto e, ne sono certo, sarà anche notevole l’incremento dei già numerosi frequentatori della Passerini Landi”.
Infatti, dopo un periodo di chiusura di quasi due anni, in cui è stato area di cantiere, il Salone, con nuovi corpi illuminanti e nuovi impianti tecnologici audio-video, ritorna alla sua destinazione di luogo dedicato ad eventi, presentazione di libri, corsi, incontri, proiezioni ed esposizioni, in favore della cittadinanza. La riconquistata disponibilità del Monumentale e delle sue pertinenze ha consentito anche il riallestimento, a cura di Giuseppe Baucia, della sala dedicata alla storia del Salterio di Angilberga (celeberrimo manoscritto del IX secolo donato dall’imperatrice Angilberga al Monastero di San Sisto) e del corridoio dedicato al maestro Giuseppe Verdi.
Ha aggiunto Graziano Villaggi: “Riconsegnare alla città il Salone monumentale significa conoscere la storia della Biblioteca e di Palazzo San Pietro, già sede – dalla fine del XVI secolo fino al 1768 – del Collegio Gesuitico e successivamente della Biblioteca pubblica. Il Salone monumentale – ha spiegato – al quale si accedeva tramite l’ingresso in via Carducci 18, a fianco della Chiesa di San Pietro, è stato la
sala di lettura fino al 1985/86, quando la Biblioteca venne a lungo chiusa per consentire importanti lavori di ristrutturazione, adeguamento e rifunzionalizzazione che hanno completamente modificato gli accessi e la distribuzione degli spazi destinati ai magazzini e al pubblico”. Al momento della riapertura, nel 1998, il Salone – poi intitolato ad Emilio Nasalli Rocca, direttore della Biblioteca dal 1932 al 1972 – è stato attrezzato anche per ospitare mostre, in un’area appositamente attrezzata con antiche bacheche”.
Serena Groppelli ha invece aggiunto che dal 14 al 30 settembre, presso il loggiato dell’ingresso storico della biblioteca Passerini-Landi, in via Carducci 18, avrà luogo il “PesaLibro”, la manifestazione realizzata in collaborazione con Iren che permette il libero scambio di libri usati a parità di peso: “Un appuntamento – ha detto – ormai storico con i lettori, che permette di dare una seconda vita ai libri, nel rispetto del pianeta.

La modalità di partecipazione è semplice. Gli interessati possono portare in biblioteca i libri che desiderano scambiare. Sono oggetto di scambio libri e fumetti usati di ogni tipo, tranne libri scolastici, enciclopedie, libri in pessime condizioni, riviste e quotidiani”. I libri verranno pesati e verrà rilasciata una ricevuta che ne attesta il peso. I lettori potranno portare a casa, anche nei giorni successivi, i volumi scelti fra quelli lasciati da altri. Sarà possibile prendere una quantità di libri che corrisponda in termini di peso a quelli depositati. La ricevuta rilasciata non è nominale e vale per tutta la durata della manifestazione. Qualora il peso dei volumi selezionati sia inferiore a quello depositato, esso viene annotato sulla ricevuta, che viene restituita al lettore per altre scelte, fino a raggiungere il peso consegnato.
La manifestazione seguirà il seguente orario: il lunedì dalle 15 alle 18, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12.30. Per tutta la durata della manifestazione, gli utenti avranno la possibilità di accedere alla Biblioteca dall’ingresso storico e visitare il Salone Monumentale.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *