PIACENZA E LE SUE VALLATE ITINERARIO DA SCOPRIRE SULLA RIVISTA “MELAVERDE”

Si intitola “Il Piacentino, terra del gusto”, l’ampio servizio dedicato a città e provincia
nel numero di marzo della rivista “Melaverde”, periodico legato all’omonima
trasmissione televisiva in onda su Canale 5.
Segnalato come itinerario enogastromico, il percorso parte dai monumenti del centro
storico di Piacenza, definita “ghiotta e accogliente”, per poi fare tappa tra i paesaggi
rivieraschi della Bassa – mettendo in luce prodotti della terra come la cipolla gialla di
Caorso e l’aglio bianco di Monticelli, ma anche le ciliegie di Villanova – sino a
raggiungere i borghi inerpicati in collina: da Bobbio a Castell’Arquato e Vigoleno,
quest’ultimo segnalato come “da non perdere”. Focus su salumi Dop, formaggi e
anolini (di cui si può consultare la ricetta, accanto a quella della spongata), ma non
mancano le citazioni per il pesce di fiume, i formaggi, gli asparagi e i vini, dal
Gutturnio al Monterosso.
Un vero e proprio invito ad assaporare il territorio, che il sindaco e presidente della
Provincia Patrizia Barbieri definisce “una preziosa vetrina sulle eccellenze culinarie
della nostra tradizione, nonché sulle suggestioni tra storia, cultura e natura che
Piacenza e le sue vallate possono offrire ai visitatori. Il nostro territorio si deve
sempre più caratterizzare come una destinazione turistica, puntando sulle sue
straordinarie eccellenze. Gli ultimi dati sui flussi turistici sono alquanto lusinghieri,
con un deciso aumento delle presenze rispetto agli anni precedenti, anche grazie alla
collaborazione instaurata all’interno di Destinazione Turistica Emilia. Abbiamo nei
prossimi mesi in programma diversi importanti appuntamenti che, partendo dalla leva
dell’enogastronomia – come il Gola Gola Festival di giugno o la presentazione della
Guida Michelin – possono fungere da traino per un ulteriore passo in avanti in ottica
di promozione territoriale”.

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *