Quando Toscanini visitava le fabbriche piacentine di pomodoro. A palazzo Galli la relazione di Maria Giovanna Forlani

E’ un volto in parte inedito ai più, quello di Arturo Toscanini tracciato da Maria Giovanna Forlani nel corso della conversazione inserita nel programma culturale della Banca di Piacenza a palazzo Galli. Accanto a pagine note, dall’esordio quasi casuale a Rio de Janeiro, nel 1886, al famoso schiaffo al comunale di Bologna nel 31, anche racconti che tracciano un profilo particolare del celebre direttore d’orchestra. Ecco dunque alcuni momenti della relazione a palazzo Galli. Le prime foto e quella di copertina, siglate dalla sua firma, sono di Alessandro Bersani

Due secoli attraversati da protagonista, il senso di libertà, la sua voglia di viaggiare, la sua fierezza e poi la firma, inconfondibile, su tante pagine di musica, interpretata dal maestro Toscanini in modo unico e irripetibile. Ebbene, cosa c’é di piacentino in questa storia? Le origini della sua famiglia a Bogli di Ottone, la residenza dei suoi avi a Cortemaggiore, ma anche episodi di vita quotidiana, gesti semplici lontani dalla ribalta dei grandi teatri. Come ben tracciato dalla Prof. Forlani, che ha alternato i suoi interventi ad ascolti musicali mirati, restano ricordi legati a giornate piacentine, non solo con concerti al Municipale, ma anche in giro per le nostre valli, in visita a luoghi d’arte come Castell’Arquato e Grazzano Visconti, ma anche alle fabbriche di pomodoro della famiglia Fioruzzi, dove il Maestro si presentò a sorpresa tra lo stupore di operai e maestranze.

Toscanini e la guerra, Toscanini e il fascismo, Toscanini e la straordinaria esperienza americana, Toscanini, appunto, e Piacenza. Una relazione preparata con cura da Maria Giovanna Forlani, studiosa e musicologa apprezzata, che in modo sintetico ma completo, e con eloquio accattivante, ha coinvolto il pubblico attraverso parole e musica. La presentazione della serata é stata a cura del dott. Gianmarco Maiavacca.

 

 

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *