Serata da Oscar al Bobbio Film Festival con Giuseppe Tornatore e il suo omaggio a Morricone

Apprezzata dal pubblico ieri sera la proiezione di Settembre, raffinata opera prima della già sceneggiatrice Giulia Steigerwalt con Barbara Ronchi, la prima collegata con il Chiostro, la seconda presente in sala a dialogare con il pubblico che l’ha accolta dopo il film con un lungo e caloroso applauso.
Quella in programma questa sera, mercoledì 3 agosto, al Bobbio Film Festival è davvero un serata da Oscar: in proiezione c’è Ennio, meraviglioso omaggio che Giuseppe Tornatore fa ad Ennio Morricone, ricostruendone la vicenda privata e professionale attraverso la raccolta di una quantità impressionante di testimonianze eccellenti di cineasti e musicisti che con lui hanno fatto la storia del cinema e della musica, come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Bruce Springsteen, Nicola Piovani, Hans Zimmer e Pat Metheny. Dagli studi al conservatorio come trombettista agli arrangiamenti musicali delle canzoni di musica leggera e infine all’approdo definitivo nell’universo delle colonne sonore che ne hanno reso inconfondibile lo stile in tutto il mondo, Ennio Morricone resta uno dei più grandi maestri di sempre.Il sodalizio tra Tornatore e Morricone risale al 1988, anno di Nuovo Cinema Paradiso, Premio Oscar al Miglior Film straniero, e prosegue senza mai interrompersi per quasi trent’anni, dando vita a celebri pellicole come La leggenda del pianista sull’oceanoMalènaLa migliore offertaLa corrispondenza, del 2016, è l’ultimo lungometraggio realizzato insieme.
Giuseppe Tornatore al termine della proiezione di Ennio si intratterrà con il pubblico e con il critico cinematografico Enrico Magrelli nell’atteso momento dell’incontro-confronto serale dopo proiezione. A fine serata sarà omaggiato anche lui della litografia originale realizzata a tiratura limitata a partire da un disegno di Marco Bellocchio sul film “Esterno notte”.
Giovedì 4 agosto saranno ospiti Cosimo Gomez e l’attore Filippo Scotti, al termine della proiezione di Io e Spotty.
Il Bobbio Film Festival, diretto da un comitato costituito dal suo fondatore Marco Bellocchio, originario del borgo emiliano, da Pier Giorgio Bellocchio e Paola Pedrazzini, si radica nell’ormai storica progettualità artistica della Fondazione Fare Cinema, in sinergia con il Comune di Bobbio (che conferirà la cittadinanza onoraria a Marco Bellocchio nel corso del Festival) con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Emilia-Romagna e soprattutto di Fondazione di Piacenza e Vigevano, la realtà con cui Fondazione Fare Cinema ha stretto un’importante sinergia con la neonata Bottega XNL nel cuore di Piacenza.
Info www.fondazionefarecinema.it  (sezione del sito Bobbio Film Festival)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *