Riprendono le manifestazioni per i 500 anni di Santa Maria di Campagna

Riprendono oggi (con il convegno al PalabancaEventi sui nuovi obblighi e adempimenti per i datori di lavoro) le manifestazioni dell’evento 500 anni dalla posa della prima pietra di Santa Maria di Campagna, promosse dalla Comunità francescana e dalla Banca di Piacenza, dopo il successo dei primi tre mesi, con 46 eventi e una partecipazione che ha superato le 8mila presenze. Un programma di Celebrazioni che ha ottenuto il riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica e i patrocini dei Ministeri della Cultura e del Turismo, mentre Papa Francesco ha concesso, in occasione dell’importante anniversario, l’indulgenza plenaria per i fedeli che si sono recati o si recheranno a pregare in Santa Maria di Campagna fino all’aprile del 2023, quando si chiuderanno i 12 mesi di Celebrazioni che hanno posto Piacenza al centro dell’attenzione, non solo locale, come capitale di fede e cultura.

Da aprile a giugno sono stati tanti gli ospiti di primo piano che hanno dato lustro al plurisecolare anniversario: il cardinale decano Giovanni Battista Re, i ministri Lorenzo Guerini e Massimo Garavaglia, il presidente della Consob Paolo Savona (tutti presenti alla cerimonia inaugurale del 3 aprile), il critico d’arte Vittorio Sgarbi (protagonista dell’anteprima del 2 aprile). Altre presenze di rilievo nel prosieguo delle Celebrazioni, il medievalista Franco Cardini, il presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali Stefano Zamagni, il filosofo Massimo Cacciari, l’attore e regista Massimiliano Finazzer Flory, lo scrittore Marcello Simonetta, il designer Davide Groppi, e la cantante americana Patti Smith, protagonista di un’eccezionale concerto in Basilica. La sacerdotessa del rock – grazie alla Banca – ha regalato a Piacenza, con lo spettacolo “An evening of poetry and music”, una notte speciale. Un evento di portata internazionale in campo musicale che mancava nella nostra città da oltre vent’anni.

Il programma dei 500 anni prosegue martedì 6 settembre (Biblioteca di Campagna, ore 18) con la consegna del Premio Battaglia: tema della trentaseiesima edizione, “I 500 anni dalla posa della prima pietra di Santa Maria di Campagna e il ruolo della Basilica nella storia di Piacenza”.

Tra i principali appuntamenti di settembre, la Caccia al tesoro farnesiana, organizzata dalla Banca, in collaborazione con Archistorica, per domenica 11. Le squadre partecipanti (non più di dieci composte da un massimo di quattro persone; le iscrizioni – gratuite – si ricevono presso l’Ufficio Relazioni esterne, 0523 542357 – relaz.esterne@bancadipiacenza.it) si ritroveranno alle 9.30 sul sagrato della Basilica di Campagna. Sette le tappe previste (gli spostamenti tra una e l’altra dovranno essere compiuti in bicicletta), dedicate ad altrettanti luoghi prestigiosi della Piacenza di età farnesiana, che si potranno individuare risolvendo altrettanti indovinelli che metteranno alla prova le conoscenze della storia piacentina dei concorrenti i quali, risolvendo gli enigmi preparati dall’arch. Manrico Bissi, potranno aggiudicarsi – se saranno risultati i più veloci – il tesoro, rappresentato da un Apple iPad 9th generation Wi-Fi 64 giga space grey. Tutte le tappe saranno localizzate nel centro storico, entro il perimetro della mura farnesiane, e faranno riferimento a un importante monumento cittadino del periodo in cui Piacenza era governata dai duchi di casa Farnese (1545-1731). La premiazione si terrà, dopo le 12, al PalabancaEventi di via Mazzini. Tutti i partecipanti riceveranno una pubblicazione della Banca.

Dal 4 al 16 ottobre torna la Salita al Pordenone gratuita (tutti i giorni dalle 15 alle 19, la domenica dalle 10 alle19). I piacentini (e non) avranno dunque una nuova occasione per ammirare da vicino la Cupola di Santa Maria di Campagna affrescata dal Pordenone, grazie al camminamento di 100 gradini recuperato dalla Banca nel 2018, anno in cui l’evento Salita ha richiamato a Piacenza migliaia di visitatori dall’Italia e dall’estero.

Gli eventi – nessuno dei quali beneficia di finanziamenti o contributi pubblici o parapubblici – proseguiranno fino al 23 aprile del prossimo anno. Per consultare il programma completo e per rimanere sempre aggiornati rispetto ad eventuali variazioni, si consiglia di consultare il sito della Banca (www.bancadipiacenza.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *