ALLA SCOPERTA DI QUATTRO CHIESE PIACENTINE DEL XX SECOLO. SI PARTE DOMENICA 19 CON IL CORPUS DOMINI

A partire dal prossimo 19 gennaio, si terrà un breve ciclo di visite dedicate a quattro chiese del XX secolo nella città di Piacenza.

Le visite sono a cura del coordinamento guide “Scopri Piacenza” e saranno condotte da Maria Rosa Pezza e Claudia Marchionni.

Il calendario è il seguente:

19 gennaio, Corpus Domini

26 gennaio Sacra Famiglia

12 febbraio SS.ma Trinità

19 febbraio Nostra Signora di Lourdes

CORPUS DOMINI

Dalla baracca di legno al tempio maestoso

Piacenza anni ’20: le case, le attività, le strade aumentano di numero, invadono gli orti della tagliata, colonizzano la Vallera San Lazzaro, si mangiano i campi bagnati dai rivi. Ad est della città, il quartiere Margherita, si affianca al palazzo di via Trento e a dimore dimesse e affollate che si raggruppano attorno ad imprese in grado di assorbire manodopera: il consorzio agrario o l’azienda produttrice di concimi per l’agricoltura o la ditta Micheli che produce manufatti in cemento, per non citarne che alcune. La chiesa del quartiere San Lazzaro non basta più a sopperire al servizio religioso per la popolazione in continua crescita.

Nel 1927 si insediò il comitato per la costruzione di una nuova chiesa dopo la costituzione della nuova parrocchia. La chiesa del Corpus Domini è stata la prima chiesa “cittadina” ad essere costuita “extra Moenia”, la più nuova tra le vecchie e la più vecchia tra le nuove (cioè le chiese del novecento). Per qualche anno, durante la costruzione della chiesa le funzioni religiose si tennero in una baracca di legno e successivamente nella casa parrocchiale

Mirella Molinari è una giornalista piacentina. Per 15 anni Direttore del Telegiornale di Teleducato Piacenza, è stata la prima donna...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *